La fedeltà


rooster_jealousy

La fedeltà

La fedeltà per molte persone è solo  una  parola con un  nome mistico dal significato troppo complicato per essere identificato e messo in pratica. Fedeltà,  per molte persone  è solo  uno stipite di una vita (insignificante) troppo stretta e soffocante, per essere apprezzata e rispettata. Fedeltà un opinione “Opinabile” per certi individui i quali pensano che tutto gli è dovuto. Ma la fedeltà è ben altro di una semplice responsabilità; è un dovere morale con cui si rispetta la persona che ha cominciato un cammino con noi. La fedeltà non è per quelle Persone (squallide) che non troveranno mai e dico mai, un equilibrio e una felicità propria, perché per loro è cosa difficile, avere rispetto,  per chi gli sta a fianco ma maggiormente per loro stessi.

cit di Raffaella  Frese

Annunci

E poi ti dicono che sei egoista


12647177_1005996526105832_2391368608881855142_n.jpg

E poi ti dicono che sei egoista, quando ferito e deluso “pensi solo a te stesso”. Quando, amareggiato per aver donato il cuore, ricevi in cambio solo disprezzo e ipocrisia. Egoista, penso proprio di no! Il mio detto recita così: penso ora a me stesso, perché in precedenza nessuno ha pensato a me. Non penso che questo sia egoismo, penso che sia solo una “consapevolezza” acquistata dall’esperienza negativa, di una realtà troppo evidente e contorta. “In questo tempo imprescindibile di una vita austera”.

— Raffaella Frese ©


tumblr_mwdnbr14Xr1s0pdg8o1_1280

Sai perché la felicità è irraggiungibile?

Perchè i nostri limiti ci impongono un confine da non oltrepassare, ci mostrano sensibilità che noi chiamiamo “debolezze” . E senza aver un minimo di buon senso chiamiamo falsità; la freddezza che dopo dolori e lacrime, alcune persone hanno indossato, per difendersi da chi nel silenzio riesce ad etichettare ruoli, esistenze, dolori delusioni, rabbia… senza guardare oltre,  oltre, oltre le proprie convinzioni, oltre le proprie pretese, oltre dove il rispetto non è giudicare, non si chiama gelosia, non si chiama ipocrisia, ma ha il coraggio di saper accettare che essere sinceri vuol dire anche amare se stessi. Perchè Nel cammino di ogni cuore, c’è un impronta che si chiama dignità e nessuno ha il diritto di calpestarla.

Di Raffaella Frese

Le tempeste interiori sono provocate


shutterstock_173932901 (1).jpg

Le tempeste interiori sono provocate dalle nostre mancanze. Delusioni che schiacciano la nostra esistenza, per non aver saputo realizzare ciò che il cuore incurante dei pro e contro pulsa vigoroso. Macigni che giorno dopo giorno schiacciano la nostra autostima. Macigni che molte volte rendono il nostro vivere un ” sopravvivere”. Macigni che solo con il nostro volerci bene davvero, riusciamo a frantumare.

di Raffaella Frese


puzzle

C’è un dettaglio nella nostra personalità che dimostra chi siamo.
Impercettibile, s’insinua…pulsa, scalpita!!
inconfondibile sclera tra maschere epatiche di una società malata.
E’ la coerenza, che non tutti conoscono.
E’ la coerenza, quella che dimostra che molte parole sono solo frustrazioni che le porta via il vento.

cit di Raffaella Frese

Sai quando la sensibilità ti atterrà???


19059974_1483922718317220_6853340503137223375_n

Sai quando la sensibilità ti atterrà??? Quando lasci troppo il cuore in balia degli altri, nelle onde dove naviga anche l’egoismo. Allora sai che devi fare? Prendi il timone della tua vita, tienilo saldo tra le tue mani e senza dare spiegazioni, inverti la rotta. Non andare dove ti porta il vento, dove la comodità ha tutt’altro nome che dignità. Rema, rema forte, rema più forte che puoi, contro la corrente degli eventi, contro il turbine della superficialità, tieni saldo il cuore al tuo petto, e usala come arma per configgere chi non ha capito niente della vita e non ha il coraggio di cavalcare le onde, ma si accontenta di essere trasportato dove il vento lo conduce.
cit di Raffaella Frese

E impari a non fidarti


 

16114599_1837768869829113_6797431526138615295_n

E impari a non fidarti, impari a conoscere le persone nel momento del bisogno. Impari che sei tu a scegliere chi far restare e chi no!. Impari che prima di vivere, bisogna sopravvivere imparando a decifrare la password di chi con i silenzi, con mancanze, con distrazioni, con incongruenze, con false verità, vuole entrare prepotentemente negli spazi della tua esistenza, senza chiedere permesso. Impari che essere ascoltato non vuol dire essere capito, perché solo pochi leggendo tra gli scritti della tua vita riusciranno a capire davvero cosa c’è scritto.
cit di Raffaella Frese